Studio di fisioterapia

Lo studio di fisioterapia nasce dalla ristrutturazione e adeguamento di un’abitazione, sita al secondo piano seminterrato di un edificio a Termini Imerese, prospiciente un giardino intercluso.

L’immobile si estende su una superficie totale di circa 100 mq e risponde a un programma funzionale semplice, ma molto preciso, che prevede una reception con sala d’attesa, due stanze per i fisioterapisti, una piccola sala riabilitazione, servizio igienico e una piccola cucina.

L’ingresso è concepito in continuità con la reception e la sala d’attesa, schermato da queste ultime da un arredo bifacciale. Il bancone della reception si sviluppa lungo tutta la parete, guidando i clienti dall’ingresso all’accettazione, ed è fronteggiato da una seduta continua di cui si può usufruire in attesa del proprio turno.

La stanza principale è destinata alla fisioterapista committente del progetto, ed è dotata di un bagno privato. Un ampia finestra, con vetri satinati, garantisce un’illuminazione naturale filtrata assicurando al contempo la riservatezza ai pazienti. Inoltre, essendo tale infisso prospiciente un giardino privato, l’opalescenza del vetro lascia intravedere la vegetazione che, mossa dal vento, crea un’atmosfera suggestiva e rilassante.

La sala riabilitazione insiste sul prospetto nord-est, prospiciente la corte interna, e risulta l’ambiente maggiormente illuminato. Per garantire il maggiore apporto di luce possibile è stata ampliata l’apertura di accesso al terrazzo e contestualmente realizzata una grande vetrata dalla quale si può ammirare il giardino limitrofo.

Un ruolo fondamentale è riservato all’arredo che, disegnato interamente su misura dallo studio, conferisce unitarietà materica al progetto, rendendo gli spazi accoglienti e scongiurandone il carattere asettico, abbastanza comune negli ambienti medici.