LOGO

“Alto e largo quanto un uomo con le braccia aperte, il quadrato sta, nelle più antiche scritture e nelle incisioni rupestri dei primi uomini, a significare l’idea di recinto, di casa, di paese.

Enigmatico nella sua semplicità, genera la sezione aurea e la spirale logaritmica che si trova in natura nella crescita organica dei vegetali e di parti animali.

Il quadrato è la concentrazione estrema di un idea spaziale in se stessa compiuta. Rappresenta un ordine di pregnante spirituale simbolismo. “ (Bruno Munari)
 

FILOSOFIA

“L’armonia invisibile è più forte di quella visibile” – Eraclito.

L’architettura, come da noi concepita, dovrebbe sempre giungere chiara alla parte più intima  del nostro essere, quella sfera emotiva che ci definisce fin da bambini e che col passare degli anni rischiamo di imbrigliare in preconcetti culturali e sociali.

La sfera emotiva è molto più vasta e più estesa di quella razionale, per questo riteniamo che l’architettura debba, quando le è concesso, farsi poesia, e l’architetto considerarsi artigiano dello spazio.

Così l’architettura diviene vibrazione, armonia tra i materiali e la forma, qualcosa dove le tensioni trovano il loro punto di equilibrio, dove materia e luce si definiscono reciprocamente attorno quel vuoto, lo spazio, che rappresenta la parte più impalpabile della sua essenza.

I materiali diventano tatto, odore, emozione e ricordo, e attraverso evocazioni e narrazioni inattese essi comunicano con la nostra parte più intima, definendo una piena esperienza architettonica.

IL RAPPORTO CON I NOSTRI CLIENTI

Un  progetto di qualità non è solo il risultato di un buon team di architetti ma frutto di un confronto continuo con il cliente, a cui offriamo la nostra esperienza, senza alcun preconcetto. Lo sviluppo di un progetto architettonico è uno degli investimenti più grandi che le persone possano fare durante la loro vita.  Occorre, quindi, essere pragmatici sin dall’inizio e assicurare che tempi e budget del progetto siano rispettati e sempre ben gestiti insieme.
 

Il nostro obiettivo è realizzare progetti funzionali, sostenibili, ponendo attenzione agli aspetti bioclimatici, fortemente emotivi e curati nel minimo dettaglio.
 

Ogni progetto si basa, inizialmente, su un’attenta osservazione del contesto, delle condizioni dell’esistente e delle potenzialità del sito o dell’immobile. Successivamente, diamo vita a risposte adeguate al contesto sociale, culturale e storico di ogni luogo.
 

Il nostro obiettivo è perseguire un’estetica contemporanea, semplice ed elegante, che sia distintiva nelle sue proporzioni e nella cura dei dettagli.
 

Quando possibile, preferiamo avvalerci di maestranze artigianali, che ci consentono un approccio sartoriale nel definire matericamente i nostri progetti.
 

Il sintesi il nostro lavoro consiste in un attento processo in cui ogni decisione è il risultato di una rigorosa ricerca sul trattamento della luce, dello spazio, delle superfici e dei materiali al fine di creare ambienti stimolanti e piacevoli da vivere.

Alessio Lo Bello

Alessio Lo Bello, nato a Termini Imerese (PA) nel 1980, consegue la laurea in Architettura presso l’Università IUAV di Venezia nel 2008.

Durante gli studi universitari collabora con i Prof.ri Architetti Roberto Sordina e Serena Maffioletti e con lo scultore Lorenzo Burchiellaro per il quale, nel 2002, allestisce una mostra personale  “Lorenzo Burchiellaro, scultura tra alchimia e metallo” nell’aula magna dei Tolentini, sede storica dello IUAV.

Negli stessi anni  grazie a due corsi tenuti dai fotografi d’architettura Alessandra Chemollo e Fulvio Orsenigo, matura l’interesse per la fotografia come mezzo espressivo ed artistico.

Nel 2008, appena completati gli studi universitari, si trasferisce a Napoli dove lavora, per quasi anni, come progettista presso lo studio di architettura del prof. Francesco Venezia, uno dei maestri dell’architettura italiana.

Durante gli anni partenopei avvia una sperimentazione sulla fotografia come arte astratta: Sperimentazioni ermeneutiche, realtà invisibili – irrealtà visibili.

Nel 2011, dopo un anno trascorso a Londra, apre il proprio studio di architettura in Sicilia a Termini Imerese.

Collaborazioni

Simone Girgenti

Laureato con lode in Architettura presso l’Università degli Studi di Palermo con una tesi sulla riconversione di edifici industriali in spazi dedicati alla danza, musica e teatro. Ha conseguito un master in “Design per il teatro” presso il Politecnico di Milano con la progettazione di una scenografia per l’opera “A Midsummer Night’s Dream” di Benjamin Britten. Inoltre ha conseguito un master in “Virtual Innovation Design” presso l’Università degli Studi Palermo, specializzandosi nella rappresentazione digitale e tridimensionale dell’architettura e del design.

Cinzia Agnello

Laureata in Architettura presso l’Università degli Studi di Palermo. Ha conseguito un master in Virtual Innovation Design presso l’Università degli Studi di Palermo, specializzandosi nella rappresentazione digitale e tridimensionale dell’architettura e del design.

Pablo Laguna Salamanca

Laureato presso la Escuela Técnica Superior de Arquitectura de Granada nel 2016 con una tesi sulla Puerta del Jaufín, proposta per la riordinazione e la riconversione dell’intorno urbano della Piazza Joaquín Costa a Loja, Granada. Ha partecipato al programma ERASMUS tra il 2012 e il 2013 presso la Facoltà di Architettura Aldo Rossi della Università di Bologna.

Martina Giuffrè

Ha studiato presso il Dipartimento di Architettura dell’Università degli Studi di Palermo, conseguendo nel 2017 la laurea magistrale con una tesi in Progettazione Architettonica e Urbana. Ha studiato inoltre presso la Escuela Tecnica Superior de Arquitectura della Università di Valladolid (Spagna) nell’A.A 2014/2015.

Martina Lo Re

Laureata nel 2017 presso il Dipartimento di Architettura dell’Università degli Studi di Palermo.

Dario Lo Bello

Nel 2016 consegue la laurea triennale in Scienze dell’architettura presso lo IUAV di Venezia.
Ha partecipato al progetto Erasmus in Svizzera presso l’Accademia di Architettura di Mendrisio nell’Anno Accademico 2014/2015.
Durante gli studi ha svolto un tirocinio presso lo studio Corde Architetti Associati di Venezia.

Maria Letizia Scimeca

Studentessa in Architettura presso il Dipartimento di Architettura dell’Università degli Studi di Palermo.

Laura Carrillo Corbalàn

Laureata in Architettura nel 2014 all’Universidad Politécnica de Valencia, ha studiato un semestre alla Facoltà di Architettura di Roma Tre. Inoltre ha frequentato un Master in Strutture Edilizie nel 2015 all’Universidad Politécnica de Madrid. Prima della sua esperienza in Sicilia ha effettuato un tirocinio a Murcia nello studio Chamizo Arquitectos. Da febbraio 2017 lavora nello studio di strutture QL Ingenieria, a Murcia.

Araceli del Teso Cobaleda

Ha studiato presso l’università di Valladolid, dove ha conseguito la laurea nel 2014. Attualmente lavora in uno studio di architettura e arredamento di interni a Madrid, contemporaneamente ha continuato la sua formazione seguendo un master in architettura e design di interni presso l’università di Salamanca.

Radina Kamenova Kostadinova

Laureata in Architettura nel 2013 presso ETSAS, Facoltà di Architettura, Università di Siviglia, Spagna.
Ha partecipato al programma ERASMUS tra il 2011 e il 2012 presso lo IUAV di Venezia. Tra il 2010 e il 2011 ha partecipato al programma SICUE – SENECA presso UPC / ETSAV, Facoltà di Architettura, Università Politecnica della Catalogna. Tra il 2013 e il 2014 ha effettuato un Tirocinio in Sulmaror S.L.U., ufficio pubblico di pianificazione urbana Mairena del Alcor, Siviglia. Successivamente ha lavorato come assistente Architetto in RMA Architects, Londra. Adesso lavora come assistente Architetto in HLN Group , Cardiff.

Melania Baldone

“Ing. Melania Baldone. Nata a Termini Imerese (PA), nel 2014 consegue la laurea in Ingegneria Edile-Architettura presso l’Università degli Studi di Palermo. Dopo pochi mesi inizia la collaborazione presso lo Studio di Architettura Arch. Alessio Lo Bello, nel corso della quale si confronta per la prima volta con aspetti e problematiche di cantiere. A seguito dell’abilitazione all’esercizio della professione di Ingegnere, a marzo 2015 si trasferisce a Milano per seguire il Master in Progettazione Sismica di strutture per costruzioni sostenibili presso la Scuola Master F.lli Pesenti – Politecnico di Milano. Ad agosto dello stesso anno inizia la collaborazione presso Studio Iorio s.r.l. a Bergamo, dove attualmente lavora e si occupa di seguire, all’interno di un ampio team di lavoro, le varie fasi di progettazione e di cantiere per la realizzazione di strutture per grandi complessi edilizi.”

Elena Marti Isasi

Laureata presso l’Università politecnica di Valencia, ha studiato presso l’Università degli studi di Firenze.  Adesso vive e lavora a Valencia ed è specializzata in architettura sostenibile e bioclimatica.

Alessandro Tamburo

Si laurea con lode in architettura presso l’Università Degli Studi Di Palermo nel 2012, discutendo una tesi in progettazione esecutiva sul tema dell’abitazione temporanea per gli immigrati. Dopo la laurea consegue l’abilitazione alla professione di architetto e inizia la carriera professionale collaborando con l’architetto Mario Vigneri su progetti di architettura residenziale e turistica. Nel 2014 consegue il Master Innovation Virtual Design IV specializzandosi nell’uso di software per la modellazione 3D per l’architettura e il design. Dal 2015 fa parte dello studio MF2Arch, realizza progetti nel settore Food quali ristoranti, pizzerie, botteghe, winebar, gelaterie, stand fieristici; sviluppa competenze nell’industrial design progettando elementi di arredo in metallo, legno e marmo; lavora nella progettazione residenziale affrontando il tema dell’abitazione siciliana. Nel 2017 diventa partner dello studio MF2Arch.

Please set up the Page Sidebar in your WordPress backend.

Choose the template Full Width to hide the sidebar on pages.